Assorisparmiatori

You are here: Home arrow Comunicati Stampa arrow Crisi finanziaria
Crisi finanziaria

crisis_finanziaria_big.jpgRoma, 7 Ottobre 2008
Assorisparmiatori chiede alla Banca d’Italia misure urgenti per fronteggiare la crisi che sta attraversando il paese. In particolare Assorisparmiatori ritiene sia urgente che Bankitalia comunichi senza esitazione di essere pronta a svolgere la funzione di prestatore di ultima istanza in modo da fornire un segnale di garanzia di tenuta del sistema bancario italiano. Assorisparmiatori chiede, inoltre, al Governo ed alla Banca d’Italia medesima  che sia sollecitata la BCE  a ridurre immediatamente il tasso d’interessi, fornendo così liquidità al sistema e rassicurare il mercato. Nella situazione attuale, infatti, non si comprende l’immobilismo della BCE laddove, peraltro, le spinte inflazionistiche sembrano sopite dal calo del petrolio. Superato il momento di crisi è convinzione di Assorisparmiatori che sia necessario, da un lato, aumentare il Core Tier 1 degli Istituti di credito attualmente fissato troppo in basso e tale, a quanto pare, da non garantire sufficientemente i depositi dei risparmiatori e, dall’altro, rivedere il sistema paese eccessivamente “bancocentrico” laddove, peraltro, gli attori, ossia le banche, troppo spesso hanno concentrato la propria attenzione sulla finanza creativa piuttosto che sull’economia reale.

 
< Prec.   Pros. >

Contatti

E-mail:
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo





SEGUICI SU FACEBOOK 

 

 

Diffidate dalle imitazioni

Assorisparmiatori,
l’unica associazione dei risparmiatori che nel 2003 ha organizzato cause collettive per gli obbligazionisti Cirio;