Assorisparmiatori

You are here: Home arrow Comunicati Stampa arrow Obbligazioni Alitalia II
Obbligazioni Alitalia II
alitalia_big.jpgRoma, 18 settembre 2008 – Entra in campo Assorisparmiatori per difendere tutti coloro che hanno acquistato le obbligazioni Alitalia. In particolare Assorisparmiatori fa sapere che, leggendo la sentenza dichiarativa di stato di insolvenza di Alitalia pronunciata dal Tribunale di Roma il 5 settembre scorso, è stato fissato al 16 novembre 2008 il termine entro il quale gli obbligazionisti devono presentare la domanda di insinuazione al passivo per essere ammessi tra i creditori di Alitalia. Mentre, l’adunanza per l’esame dello stato passivo è stata fissata davanti al giudice delegato per il giorno 16 dicembre 2008. Scade, invece, il 4 Ottobre prossimo il termine, fa sapere Assorisparmiatori, per impugnare la citata sentenza che ha messo in stato d’insolvenza Alitalia e ciò al fine di tutelare l’integrità dell’investimento svolto dai risparmiatori in bonds Alitalia. Riteniamo, infatti, che non vi fossero i presupposti per dichiarare lo stato d’insolvenza di Alitalia dopo che il Governo aveva messo a disposizione della Compagnia il famoso prestito ponte di 300 milioni di euro. Ove fosse revocato lo stato d’insolvenza di Alitalia si eviterebbe, ad avviso di Assorisparmiatori, che ancora una volta ci rimettano i soldi i risparmiatori per scelte discutibili e, comunque, tendenti a svuotare di valore la Compagnia. Al riguardo Assorisparmiatori chiede che, ove vada in porto l’operazione della CAI, i crediti degli obbligazionisti siano trasformati in azioni della CAI stessa.
 
< Prec.   Pros. >

Contatti

E-mail:
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo





SEGUICI SU FACEBOOK 

 

 

Diffidate dalle imitazioni

Assorisparmiatori,
l’unica associazione dei risparmiatori che nel 2003 ha organizzato cause collettive per gli obbligazionisti Cirio;