Assorisparmiatori

You are here: Home
bond convertendo Bpm
Primo piano

bpm.jpeg.jpgRoma, 28 dicembre 2011 - La Procura della Repubblica di Milano ha aperto un’indagine sulla vicenda del bond convertendo della Bpm.

L'ipotesi di reato è quella di truffa.

Sembra, infatti, che a molti risparmiatori, clienti Bpm,  la banca abbia alzato il profilo di rischio per vendere il titolo che neppure, pare, sia stato rappresentato come rischioso.

I termini del bond sono stati modificati in corso d'opera e durante l'assemblea straordinaria degli obbligazionisti del 22 dicembre scorso i soci  hanno deliberato la chiusura anticipata dell'operazione.

Le perdite maturate con l'estinzione anticipata del bond in questione sono stimate in circa il 70% del capitale investito.

Al solito, a rimetterci sono sempre i risparmiatori.

Condividi
 
< Prec.   Pros. >

Contatti

E-mail:
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo





SEGUICI SU FACEBOOK 

 

 

Diffidate dalle imitazioni

Assorisparmiatori,
l’unica associazione dei risparmiatori che nel 2003 ha organizzato cause collettive per gli obbligazionisti Cirio;